Articolo su Rossi e la fusione calda e fredda in evidenza su Yahoo Notizie:
LINK.

L’MIT e la fusione fredda

Pubblicato: febbraio 2, 2012 in Fusione Fredda

Dopo aver letto sul web di dichiarazione di cop 10 con lenr da parte del MIT, ho cercato notizie ufficiali dal loro sito, non trovandone ho fatto una semplice ricerca per vedere cosa ne pensano in generale:
Qui il risultato.

Per gli articoli a cui mi riferivo in precedenza invece, potete guardare qui: Link.
Ma alla fine è solo un simposio.

Qui di seguito il link alla bacheca del dipartimento di fisica di Bologna(Rossi aveva siglato il contratto tramite la sua azienda EFA srl).
[Cliccate su avanti in alto a destra appena appare]
Link Bacheca.

(se non visualizzabile ne trovate una copia qui: Link.)

Qui un’altra copia e un articolo sull’argomento:Link.

Voce narrante: Mentre il mondo è drasticamente dipendente da combustibili fossili, i ricercatori della NASA Langley Research Center stanno lavorando su un altro modo di produrre potenza efficiente.

Joe Zawodny: “Questa forma di energia nucleare rilascia potenza per addizione di neutroni. Alla fine gli atomi si incrementano di neutroni al punto che decadono spontaneamente in qualcosa di uguale massa, ma un elemento diverso. ”

Voce narrante Questo sistema è molto pulito rispetto ai tradizionali processi nucleari i nuovi elementi prodotti sono stabili e possono essere ricavati da materie prime come nichel, carbonio e idrogeno.

Joe Zawodny: “Ha dimostrato la capacità di produrre quantità di energia in eccesso (rispetto a quella somministrata) in modo pulito, senza radiazioni ionizzanti, senza produrre rifiuti radioattivi.”

Voce narrante: Questa forma di energia pulita è anche potente, in grado di supportare tutto, dai sistemi di trasporto alle infrastrutture.

Joe Zawodny: “Il modo più semplice di implementazione di questo processo è la casa. Si avrebbe un apparecchio in grado di sostituire il vecchio scaldabagno ma anche di generare energia elettrica con una sorta di ciclo, il calore in eccesso della produzione elettrica potrebbe servire per riscaldare la casa, quindi sarebbe una cosa a duplice uso. Si parte dalla produzione di calore, da cui si genera energia elettrica per alimentare le varie utenze dell’edificio ed eventualmente la rete elettrica, il calore residuo del ciclo sarebbe utilizzato per il controllo ambientale e per l’acqua calda sanitaria. ”

Voce narrante: Metodo della NASA per il miglioramento della superficie polaritoni Plasmon per lanciare e sostenere LENR nei sistemi di idruri metallici, un’energia nucleare pulita per alimentare la vostra tecnologia.

Lenr e progetti nasa

Pubblicato: gennaio 20, 2012 in Fusione Fredda

Dopo aver cliccato avanti c’è il pdf
Pdf[ENG]

Nuovo video di rossi

Pubblicato: gennaio 20, 2012 in Energy Catalyzer RossiFocardi