L’impianto da 1MW

Pubblicato: novembre 27, 2011 in Energy Catalyzer RossiFocardi

ottobre

settembre

6 ottobre
(Il seguente video è già stato pubblicato su questo blog):

Annunci
commenti
  1. Mario ha detto:

    Oggi con l’elettricità o il gas utilizziamo una caldaia dotata sempre di un termostato che permette di attivarla o disattivarla a seconda della temperatura dell’acqua che si vuole ottenere.
    Con l’ECAT questo non è conveniente, perchè se si spegne, ogni volta bisogna ripartire dall’inizio, riscaldare l’acqua e portarla almeno a 70°affinchè sia in grado di autosostenersi.
    Premesso questo l’ECAT dovrebbe sempre essere mantenuto ad una certa temperatura affinchè il processo possa continuare, per cui sarebbe opportuno sfruttare l’energia prodotta per processi continui ( ad esempio : produrre
    energia elettrica da immettere in rete) e utilizzare solo una parte dell’energia per i consumi di acqua calda per riscaldamento e utilizzo domestico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...